Reflusso nei neonati: latte materno vs formula

Il reflusso si verifica quando l’apertura allo stomaco si rilassa, permettendo al contenuto di scappare verso la gola. Ciò avviene comunemente nei neonati e spesso provoca sputando. Meno frequentemente, il reflusso può causare vomito o irritabilità. Il reflusso si verifica sia nei neonati che in quelli allattati al seno. Tuttavia, uno studio pubblicato nel luglio 2009 nella rivista “Acta Paediatrica” ​​ha dimostrato che gli episodi di reflusso si sono verificati meno frequentemente nei neonati allattati al seno. Nella maggior parte dei casi, il reflusso lieve nei neonati è innocuo e si risolve da sola in quanto il tratto digestivo cresce. Anche così, ci sono opzioni di trattamento che possono essere utili, soprattutto per i neonati con sintomi frequenti.

Trattamento in Neonati Breastfed

I bambini affetti da Breastfed guadagnano protezione contro le infezioni comuni e hanno un rischio ridotto di sindrome di morte improvvisa, tra gli altri benefici per la salute. Tenendo conto di questi vantaggi, l’allattamento al seno è incoraggiato per tutti i neonati, inclusi quelli con riflusso. Secondo le linee guida dell’ottobre 2009 della North American Society per la Gastroenterologia Pediatrica, l’Epatologia e la Nutrizione (NASPGHAN), il reflusso in alcuni neonati si verifica a causa di un’allergia alle proteine ​​nel latte vaccino. Queste proteine ​​possono passare ai neonati attraverso il latte materno se la madre sta consumando latte di vacca. Per questo motivo, NASPGHAN raccomanda che le madri al seno tentino di evitare il latte vaccino e le uova nella loro dieta per vedere se la rimozione di questi alimenti che causano allergie porta a un riflusso infantile ridotto.

Trattamento in Formula-Fed Infants

Anche i neonati alimentati con formula possono riscontrare reflussi a causa della sensibilità alle proteine ​​del latte vaccino. Per questo motivo, NASPGHAN raccomanda un processo di aminoacido o formula idrolizzata (Neocate, EleCare), poiché le proteine ​​in queste formule sono scomposte e meno probabilità di provocare una reazione. Si raccomanda anche una formula di spessore, ma qualsiasi forma di addensamento della formula deve essere eseguita solo dopo aver consultato un medico per assicurare che siano utilizzati adeguatamente quantità di formula e addensante. Il cereale di riso viene spesso usato per addensare la formula per il reflusso e, anche se può essere utile, può anche aumentare la tosse infantile. Sono disponibili formule anti-rigurgitazione (Aptamil, Celia) che già contengono addensanti.

Modifiche di stile di vita e medicinali

Ci sono modifiche di stile di vita che possono aiutare i neonati con riflusso, indipendentemente dal fatto che siano allattati al seno o alimentati con formula. L’American Academy of Pediatrics raccomanda di diminuire il volume dei mangimi, ma aumentando la loro frequenza. Questo dovrebbe essere fatto con la guida di un medico per assicurarsi che il bambino ottiene un’alimentazione adeguata. Può anche essere utile mantenere un neonato in posizione verticale per almeno un’ora dopo l’alimentazione. Il posizionamento in un seggiolino che lascia l’infante in posizione parzialmente reclinata non è raccomandato in quanto ciò può aggravare il reflusso. Con i sintomi di reflusso lieve, i farmaci non sono solitamente necessari. Tuttavia, se il bambino ha disagio continuo o non guadagna peso come previsto e altre misure falliscono, possono essere prescritti farmaci che riducono l’acido come famotidina (Pepcid) o ranitidina (Zantac).

Avvertenze e precauzioni

Mentre i sintomi lievi di reflusso sono di solito innocui, i sintomi più gravi possono indicare un grave problema. Richiedere immediatamente un medico se si verifica uno dei seguenti segni o sintomi: – vomito sanguinante o sgabelli, – febbre o irritabilità persistente, – incapacità di mantenere inalterate o vomitare in grandi quantità, – surriscaldamento o eruzioni cutanee. – mancanza di un adeguato peso, – rifiuto frequente di alimentazione, – mancanza di sintomi da migliorare con il trattamento conservativo, consulente medico: Jonathan E. Aviv, MD, FACS