È una sauna bene per la cura delle cicatrici?

Gli appassionati di sauna valutano il loro uso di routine con la promozione della buona salute in molti modi, tra cui il rafforzamento del sistema immunitario, alleviare il dolore e i dolori muscolari, ridurre l’infiammazione, migliorare la circolazione del sangue e alleviare lo stress. Sebbene non vi siano molte ricerche che collegano la terapia alla sauna ai tessuti cicatriziali che si formano all’interno o all’esterno del corpo, i benefici cardiovascolari della sauna – che includono aumentare il flusso di sangue, ossigeno e nutrienti in tutto il corpo – possono avere un effetto indiretto Cicatrici interne ed esterne curative.

Bagno Sauna

Trovato nella maggior parte dei centri benessere e nei centri fitness, la sauna è una piccola sala chiusa con una panca in legno superiore e inferiore con pareti in legno, pavimento e soffitto. Riscaldata da una stufa elettrica coperta da rocce, la temperatura all’interno di una sauna può variare da 176 ° F a 194 ° F. Gli utenti della sauna possono regolare l’umidità in camera versando acqua sulle pietre. L’esperto di terapia della sauna Lawrence Wilson dice che le saune che caratterizzano i riscaldatori a infrarossi sono più efficaci per la guarigione perché il calore infrarosso penetra nel corpo più profondo del caldo di una sauna tradizionale. In Finlandia, il bagno di sauna è diventato una necessità per la guarigione e il mantenimento della buona salute.

Formazione Tissue Scar

Come parte del suo processo di guarigione, il corpo produce tessuti fibrosi per sostituire la pelle danneggiata dopo un taglio, raschiare o bruciare. Le cicatrici esterne si formano anche dopo una chirurgia e come risultato di eruzioni cutanee che si sviluppano con malattie infettive come il varicella. Il tessuto della cicatrice è generalmente sollevato, più spesso e un colore diverso dal resto della pelle. Il tessuto interno della cicatrice si forma sui muscoli, sui tendini, sui legamenti, sulle fascia e sulle articolazioni dopo movimenti ripetuti, lesioni e interventi chirurgici, in quanto il corpo sviluppa tessuti connettivi per guarire muscoli o articolazioni danneggiate.

Saune e circolazione sanguigna

Seduto in una sauna ti costringe il corpo a sudare e la maggior parte delle persone rilascia circa una pinta di sudore durante una sessione di sauna di 20 minuti. Wilson dice che le saune migliorano il metodo naturale del corpo per eliminare i rifiuti attraverso la pelle. Allo stesso tempo, aumenta la quantità di sangue pompato dal tuo cuore. Questa aumento della circolazione sanguigna porta più ossigeno ai tessuti feriti, alla cartilagine, alle articolazioni e alle aree muscolo-scheletriche e diminuisce l’infiammazione, scrive il medico Graham Simpson in “Medicina Spa”. L’aumento del flusso sanguigno ringiovanisce la pelle, migliorando il tono e la struttura della pelle, dice Wilson.

Circolazione e tessuto della cicatrice

Con una scarsa circolazione legata alla lenta guarigione, migliorare il flusso sanguigno può aiutare il vostro corpo a guarire più velocemente, internamente ed esternamente. Tuttavia, non esiste un legame ben documentato tra la terapia della sauna e la guarigione delle cicatrici. Uno studio pubblicato nel 2003 non ha trovato alcuna differenza nella guarigione delle ferite tra un gruppo di 79 pazienti dopo che alcuni sono stati incoraggiati a utilizzare una sauna tre giorni dopo l’intervento chirurgico e altri sono stati proibiti da bagni sauna. A seconda della posizione del tuo tessuto cicatriziale, l’età della cicatrice, la dimensione e l’infortunio causato da cicatrici, un professionista medico dovrebbe fornire la migliore guida.

Rimedi per la guarigione della cicatrice

Generalmente, la comunità medica tradizionale non ha abbracciato la terapia della sauna come un trattamento per cicatrici. I National Institutes of Health elenca le revisioni chirurgiche, dermoabrasione, trattamenti laser, iniezioni, bucce chimiche e creme come trattamenti per ridurre al minimo le cicatrici esterne. La prova aneddotica sembra validare l’efficacia di alcune terapie esterne di riduzione della cicatrice che caratterizzano la strofinazione della pelle quotidianamente con unguenti costituiti da vitamina E o da oli essenziali formulati per penetrare la pelle, stimolare la circolazione e incoraggiare la crescita di nuove cellule cutanee.