Alimenti contro il cancro alla prostata

Il cancro alla prostata è uno dei tumori più comuni che colpiscono gli uomini negli Stati Uniti. Più frequente negli uomini di età superiore ai 40 anni, questa malattia mortale può causare sintomi quali la difficoltà di passare l’urina e il dolore alla schiena. Come regola generale, le alimenti ad alto contenuto di piante possono contribuire a ridurre il rischio di cancro, promuovendo una buona salute generale.

Gli alimenti vegetali contengono classi di sostanze note come fitochemicals, che possono aiutare a bloccare le azioni di sostanze cancerogene. Mentre tutti i frutti e le verdure contengono alcuni tipi di questi micronutrienti, un articolo pubblicato nel 2013 “The AAPS Journal” ha suggerito che i prodotti fitotermici in verdure cruciferi possono essere particolarmente efficaci nel prevenire il cancro alla prostata. Esempi di verdure crocifere includono broccoli, cavolfiori, bok choy, cavoli, cavoletti di Bruxelles e cavolo.

La fibra è una componente fondamentale di una dieta equilibrata. Secondo UCSF Medical Center, la fibra può funzionare in diversi modi, tra cui il legame a composti tossici e la rimozione dal corpo e riduzione di livelli di alcuni ormoni che possono essere coinvolti nella progressione del cancro della prostata. Oltre ai frutti e alle verdure, i grani interi sono una buona fonte di fibre nella vostra dieta. Uno studio pubblicato nel 2012 in “Cancro della prostata” ha concluso che il consumo di fibre e grani alimentari è stato inversamente associato con un tumore prostatico aggressivo.

Il licopene, una classe di fitochimico trovata principalmente in frutti rossi e verdure, è particolarmente nota per il suo potenziale per ridurre il rischio di cancro alla prostata. Il licopene si trova in anguria, albicocche e guava. Poiché la maggior parte del licopene consumato negli Stati Uniti deriva dai pomodori e dai prodotti a base di pomodori, i pomodori sono stati studiati per la loro relazione con il cancro alla prostata. Secondo un articolo del 2004 pubblicato in “The Journal of Nutrition”, entrambi studi basati sulla popolazione e studi clinici hanno dimostrato che i pomodori sono utili per ridurre il rischio di cancro alla prostata.

Il tè verde è stato ampiamente studiato per il suo potenziale per promuovere la salute e ridurre il rischio di varie malattie. Secondo il National Cancer Institute, una meta-analisi del 2011 che ha analizzato un certo numero di studi sulla popolazione ha trovato una significativa relazione inversa tra il cancro alla prostata e il consumo di tè verde. Un altro studio, pubblicato nel 2006 in “Cancer Research”, ha scoperto che le catechine del tè verde hanno potuto aiutare a prevenire il cancro alla prostata negli uomini con neoplasie intraepiteliali prostatiche di elevato grado – una condizione pre-cancerosa.

Verdure crocifere

Alimenti ad alta fibra

Alimenti ad alto contenuto di licopene

Tè verde